Passa ai contenuti principali

Pesto di basilico



Sarà per l’odore intenso e piacevole che rilascia, sarà perché  adoro il suo sapore inconfondibile e anche perché è una perfetta salsa fredda, che, soprattutto in estate, il pesto genovese nel mio frigorifero non manca mai.
E quando ne ho a disposizione una grossa quantità dopo averlo preparato lo congelo, in appositi contenitori da freezer, per averlo sempre pronto all’occorrenza.
A me piace condirci gli spaghetti, ma la ricetta originale genovese prevede le trofie, un formato di pasta corta attorcigliata che assorbe bene questo tipo di sugo.
Voi usate quella che più vi piace, io vi spiego come prepararlo, vedrete che ci vorrà meno di quello che pensate.





Dosi per condire la pasta per quattro persone
  1. 50 gr di foglie di basilico
  2. 80 gr di olio extra vergine d'oliva
  3. 3 cucchiai di Grana Padano o Parmigiano Reggiano
  4. 20 gr di pinoli sgusciati
  5. 1 spicchio di aglio
  6. sale qb
Istruzioni:
  1. Dopo aver lavato e asciugato le foglie di basilico le spezzo con le mani e le metto in un mortaio di marmo, aggiungo l'olio e lo spicchio d'aglio e inizio a pestare. Poi metto il parmigiano e i pinoli e vado avanti ad amalgamare il tutto con il pestellofino ad ottenere una salsa non finissima.
  2. Per ultimo aggiungo il sale.
Note
  1. Una volta pronto lo conservo in frigorifero, in un barattolo di vetro versando sulla superficie un filo d'olio.
  2. Nel caso in cui ne preparo una grossa quantità lo congelo e lo utilizzo entro tre mesi.
  3. e' possibile omettere l'aglio se non dovesse piacere.
  4. Nel caso non avete a disposizione un mortaio, potrete usare un frullatore avendo cura di non sminuzzare troppo il prodotto.


Commenti

Post popolari in questo blog

Gelato al mascarpone senza gelatiera con ribes rossi e noci

Se l'avessi immaginato buono così questo gelato, non avrei certo aspettato gli ultimi giorni utili della sfida Re-cake 2.0 di questa calda estate. Però meglio, perchè da quanto me sono mangiato da ieri, mi ha già regalato almeno 1kg...se basta. Va beh, non importa, provatelo che non solo è facile da fare ma è anche delizioso da mangiare.  La versione originale prevedeva lamponi e pistacchi, io ho usato ribes rossi e noci, visto che il regolamento prevedeva la sostituzione.







Ingredienti
Per il gelato al mascarpone senza gelatiera:
112 g di mascarpone 155 g di latte condensato 250 ml di panna fresca mezzo cucchiaino di estratto di vaniglia 1 pizzico di sale

Per la composta di ribes rossi:
125 g di ribes 50 g di zucchero 2 cucchiaini di succo di limone
Per completare:
125 g di ribes rossi 30 g di noci
Istruzioni:
Preparate la composta mettendo le bacche di ribes in un pentolino antiaderente, insieme allo zucchero e al succo di limone. Mettete sul fuoco e cuocete per 10 minuti, mescolando,…

Brioche sfogliata allo zucchero di Conticini

E' da tanto che non mi sento a casa.  Nel senso più vero del termine. Perché cambiare vita non è mai facile, anche quando è profondamente una scelta. Ma cambiare casa, dopo tanti anni, è terribilmente doloroso. Un strappo sul cuore. L' odore invitante di questa brioche, mi ha restituito un ricordo e per un attimo, come per magia mi sono sentita di nuovo fra le mie vecchie mura. E' così che vi presento la Re-Cake 2.0 di questo inizio autunno. Raccontandovi un'emozione. Un lievitato impegnativo, ma credetemi, di grande soddisfazione.







Ingredienti
Per la pasta brioche:
510 g di farina un cucchiaino di sale 40 g di zucchero 150 ml di latte  20 g di lievito di birra fresco 3 uova medie 50 g di burro più una noce per imburrare

Per le pieghe:
300 g di burro di ottima qualità
Per lo sciroppo:
30 g di zucchero 30 ml di acqua
Per la farcia:
30 g di granella di zucchero






Procedimento:
Preparate lo sciroppo facendo bollire l'acqua con lo zucchero fino al suo completo scioglimento. La…

Crostata con confettura di fragole e mele

Nuovo anno nuova ricetta.  Cominciamo così, sperando che il consueto appuntamento con #scambiamociunaricetta non diventi solo un ricordo. Si partecipa sempre in meno, ed è un peccato, perché da quando lo facciamo, ha dato modo a tante di noi di conoscersi di più, e nel mio caso è stato uno stimolo a pubblicare almeno una volta al mese, visto che ultimamente sono diventata una food blogger disastrosa. E inizio questo mese di gennaio abbinata a Claudia di  La pagnotta innamorata, con la sua Crostata con marmellata fatta in casa (la ricetta di mia suocera). Non mi sono potuta attenere scrupolosamente, perché non siamo in periodo di fichi, ma ho comunque utilizzato una confettura di fragole fatta da me, e ho seguito alla lettera la sua ricetta per la pasta frolla.




Ingredienti
per la frolla:
220 g di farina 00 100 g di zucchero un uovo e un tuorlo 75 g di burro fuso 1 cucchiaino di lievito scorza grattugiata di un limone

un barattolo di confettura di fragole da 350 g (possibilmente fatta in…