Passa ai contenuti principali

Tartellette con formaggio di capra, uva e rosmarino


Questo mese, lo Staff di  Re-cake, ha davvero superato se stesso!
La ricetta eletta per il gioco mi ha immediatamente conquistata sia per la scelta dell’uva, frutta regina dell’autunno, sia per l’impasto del guscio di queste crostatine croccantissime e infine anche per il formaggio di capra, leggero e saporito, arricchito dall’aroma inconfondibile del rosmarino.
Insomma un tripudio di sapori per queste tartellette che mi sono piaciute davvero tantissimo!
Vi invito dunque a provarle, non sono troppo complicate da realizzare e vi permetteranno di fare un figurone con i vostri amici al momento dell’aperitivo. Basterà servirle con il vino giusto ed il gioco è fatto.  
Continuate a leggere che vi svelo come le ho preparate.






Ingredienti:
  1. INGREDIENTI (per 4 porzioni)
  2. Per i gusci delle tartellette
  3. 190 grammi di farina di mandorle
  4. 20 gr di farina 00
  5. 10 gr di tapioca o fecola di patate
  6. 45 ml di olio più altro per oliare gli stampi
  7. 1/4 di cucchiaino di lievito chimico
  8. La punta di un cucchiaino di sale
  9. 1 uovo
  10. Per la farcia al formaggio di capra
  11. 225 grammi di formaggio di capra morbido
  12. 1 spicchio d’aglio
  13. 1 cucchiaio di rosmarino fresco
  14. 15 ml di olio extravergine di oliva
  15. 30 ml di di succo di limone
  16. Qualche cucchiaiata di acqua
  17. Sale qb
  18. Pepe qb
  19. Per l’uva arrostita
  20. 250 grammi di uva bianca o nera di una varietà senza semi
  21. 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva
  22. Sale qb
  23. Pepe qb
Istruzioni:
  1. PREPARATE I GUSCI DELLE TARTELLETTE
  2. Preriscaldate il forno a 175°C.
  3. Oliate leggermente gli stampi che utilizzerete e mettete da parte.
  4. Riunite tutti gli ingredienti in un’ampia ciotola e mescolate bene.
  5. L’impasto tenderà leggermente a sbriciolarsi, ma si compatterà quando sarà pressato negli stampi.
  6. Suddividete l’impasto equamente negli stampi e pressate beneformando uno strato uniforme sia sul fondo che sui bordi.
  7. Mettete gli stampi in una teglia e infornate per 15-20 minuti o finché i gusci delle tartellette non saranno ben dorati. Se dovessero scurirsi troppo, copriteli con un foglio di alluminio.
  8. Una volta cotti, rimuovete gli stampi dal forno e fate raffreddare.
  9. Portate la temperatura del forno a 200°C per cuocere l’uva.
  10. PREPARATE LA FARCIA
  11. Mentre i gusci delle tartellette si raffreddano, mettete l’aglio e il rosmarino in un frullatore o un tritatutto. Azionatelo a impulsi per più volte, fino a sminuzzarli.
  12. Aggiungete ora il formaggio di capra, l’olio e il succo di limone.
  13. Frullate finché non avrete ottenuto una consistenza liscia e cremosa, aggiungendo se necessario un po’ d’acqua, poca alla volta, per far sì che sia bella vellutata. Non aggiungetene comunque più di 60 ml.
  14. Rimuovete i gusci delle tartellette dagli stampi e sistemateli su un piatto da portata. Assicuratevi che siano completamente freddi.
  15. Riempiteli ora con la farcia al formaggio, livellando bene la superficie con una spatola, se necessario.
  16. Mettete le tartellette in frigo affinché si rassodino.
  17. PREPARATE L’UVA ARROSTITA
  18. Preriscaldate il forno a 200°C
  19. Prendete una teglia dai bordi bassi e disponetevi i grappoli d’uva in un unico strato.
  20. Irrorate con l’olio e condite con sale e pepe.
  21. Cuocete in forno per 15-20 minuti, finché gli acini non inizieranno a scoppiare e il succo che li circonda non inizia a caramellare.
  22. COMPLETATE LE TARTELLETTE
  23. Quando l’uva si sarà raffreddata e la farcia al formaggio si sarà rassodata, disponete i chicchi sulle tartellette (potete rimuoverli dal raspo, se volete). Decorate con rosmarino fresco e servite subito o conservatele in frigo fino al momento di servirle.


















Commenti

Post popolari in questo blog

Sbrisolona con ricotta e confettura di ciliegie

Non la facevo da un po' una sbrisolona, tanto che dopo aver cambiato la piattaforma al blog e ripristinati i vecchi post, quello relativo a questa torta mi era proprio saltato. Sparito. Me ne sono accorta per caso. Ho pensato di rimediare subito. Ho sempre considerato questo dolce, indipendentemente dalla farcitura, il mio cavallo di battaglia.  Quindi, nel mio diario di ricette, proprio non può mancare.





Ingredienti
400 g di farina 00 150 g di zucchero 100 g di burro 2 uova mezza bustina di lievito per dolci un pizzico di sale
Per la farcitura
300 g di confettura di ciliegie 400 g di ricotta di mucca

zucchero a velo per decorare

Procedimento
Impastare con le mani tutti gli ingredienti in una ciotola, dopo aver tagliato il burro a pezzetti, fino ad ottenere un impasto che si sbriciola fra le mani. Foderare una teglia da 24 cm di diametro con un foglio di carta forno, bagnata e strizzata. Coprire completamente il fondo con le briciole della pasta (circa 2/3), farcire facendo uno strat…

Flatbread alla griglia

Preparare una ricetta nella mia vecchia casa, insieme al mio cane, con mia figlia che studia e mio figlio che rientra all'improvviso e si appresta ad addentare questo pane ancora caldo, non ha bisogno di aggiungere altre parole. Un pezzo del mio cuore rimarrà lì per sempre. Oggi mi sono regalata due ore di felicità. Ed è così che vi presento la Re-cake 2.0 di luglio.




Ingredienti
400 g di farina 00 1 cucchiaino e mezzo di sale  1 cucchiaino di lievito di birra secco 1 cucchiaino di miele o zucchero 290 ml di acqua 40 ml di olio extravergine di oliva

Per il burro all'aglio:
50 g di burro 1 spicchio di aglio sale basilico

Procedimento

In una ciotola grande unite la farina e il sale, aggiungete il lievito, e al centro l'acqua, il miele e l'olio. Mescolate usando un mestolo e poi trasferite l'impasto su un piano infarinato e impastate per una decina di minuti. Trasferitelo in un contenitore leggermente unto, copritelo con una pellicola e lasciatelo lievitare fino al raddo…

Brioche sfogliata allo zucchero di Conticini

E' da tanto che non mi sento a casa.  Nel senso più vero del termine. Perché cambiare vita non è mai facile, anche quando è profondamente una scelta. Ma cambiare casa, dopo tanti anni, è terribilmente doloroso. Un strappo sul cuore. L' odore invitante di questa brioche, mi ha restituito un ricordo e per un attimo, come per magia mi sono sentita di nuovo fra le mie vecchie mura. E' così che vi presento la Re-Cake 2.0 di questo inizio autunno. Raccontandovi un'emozione. Un lievitato impegnativo, ma credetemi, di grande soddisfazione.







Ingredienti
Per la pasta brioche:
510 g di farina un cucchiaino di sale 40 g di zucchero 150 ml di latte  20 g di lievito di birra fresco 3 uova medie 50 g di burro più una noce per imburrare

Per le pieghe:
300 g di burro di ottima qualità
Per lo sciroppo:
30 g di zucchero 30 ml di acqua
Per la farcia:
30 g di granella di zucchero






Procedimento:
Preparate lo sciroppo facendo bollire l'acqua con lo zucchero fino al suo completo scioglimento. La…