Passa ai contenuti principali

Pasta in scrigno di melanzane

Emotivamente depressa, sono stata per un bel po’ lontana dal Blog.
Un male di vivere legato ad alcuni importanti eventi nella mia vita, mi ha tolto qualsiasi interesse. 

Non ho cucinato più, non ho letto più, non ho scritto più.
Oggi, motivata da un giochino al quale partecipo sempre volentieri, ovvero #scambiamociunaricetta,
che vede coinvolte tante delle mie amiche #bloggalline,
ho preparato questo primo piatto, prendendo la ricetta dal Blog Staffetta in cucina di Alessia Stano.
E non era certo l’unica ricetta che avrei voluto riproporre dal suo Blog!




Ingredienti

2 melanzane
200 g di mozzarella
100 g di pecorino romano
3 scalogni
una confezione di polpa di pomodoro
200 g di mezze maniche o altra pasta corta
olio evo
sale



Procedimento


Lavate le melanzane e tagliatele a metà per il senso della lunghezza. Incidetene la polpa formando una griglia, e condite con olio, sale e pepe.
Infornate a 200°C per 15-20 minuti.
Tritate gli scalogni, e mettetene due terzi in una padella capiente con un filo d’olio. Soffriggete lo scalogno.
Frullate la polpa di pomodoro, aggiungetela agli scalogni e condite con sale e pepe.
Cuocete per 15/20 minuti e a 5 minuti dalla fine aggiungete le foglie di basilico lavate e spezzettate.
Una volta cotte, sfornate le melanzane e scavatene la polpa con un cucchiaio, lasciando un bordo intatto di mezzo centimetro.
Riducete la polpa delle melanzane a cubetti.
Fate soffriggere con un filo d’olio lo scalogno rimanente e aggiungete i cubetti di melanzana. Fate insaporire e aggiustate di sale.
Condite la pasta con la salsa al pomodoro, la melanzana ripassata, la mozzarella ridotta a cubetti e parte del pecorino grattugiato.
Gratinate in forno per altri 10 minuti e servite ben caldo.




Commenti

Post popolari in questo blog

Chocolate crinkle cookies

Ci sono persone importanti nella nostra vita, persone che vengono prima di tutto, che non devi ragionare per amarle, ma le ami e basta, a prescindere. Una figlia la ami sempre e comunque. Ami di lei le cose che ti somigliano e anche quelle completamente diverse da te. Ami la sua voce, il suo odore, il rumore dei suoi passi. Ami i suoi sorrisi, le sue lacrime, la sua forza, le sue debolezze, la sua rabbia, la sua tenerezza. La ami e basta, più di te stessa. Lei si chiama Valentina, ha ventidue anni, studia medicina, è bellissima e ama il cioccolato.

Crostata al cioccolato e lamponi

La Re-cake 2.0 è sempre un appuntamento da non perdere, per come la penso io, anche se negli ultimi tempi arrivo sempre, quasi allo scadere del tempo. Stavolta la ricetta è di indiscutibile bontà visto che parliamo di Yotam Ottolenghi, e quindi non possiamo far altro che inchinarci al maestro. Certo, non si tratta assolutamente di una preparazione dietetica, ma rimane il fatto che questa crostata è un goduria e che mi ha permesso di smaltire la cioccolata delle uova di Pasqua. A questo punto non vi rimane che provare a farla...mi ringrazierete.




Torcetti zuccherati al cocco

Il Blog ha cambiato casa, e come in un trasloco che si rispetti, avrà bisogno del tempo necessario per sistemarsi, abbellirsi e riorganizzarsi.  Si, proprio così, io e il mio spazio web, torneremo pian piano rigenerati. Ma anche se non sono ancora proprio pronta, con il solito entusiasmo partecipo al giochino mensile dello  #scambioricette che vede le #bloggalline più unite che mai.  E' Chiara Lazzarin di "La pulce tra i Fornelli" la mia compagna, stavolta, e nel suo bellissimo e già da me più volte visitato Blog ho scelto questi biscotti. E ho fatto proprio bene: super buoni!