Passa ai contenuti principali

Pie di pere e frutti di bosco




E' una giornata piovosa oggi.
E anche fredda.
Una crostata in forno aggiusta tutto.
Anche solo per poco. 
E come dico nella presentazione di questo mio blog, la cucina è il luogo dove mi sento davvero felice.
Ed è così che vi presento la Re-cake2.0 del mese di novembre.
Una goduria, credetemi, da leccarsi le dita, fino alla fine!





Ingredienti: 
Per la pasta:
300 g di farina
mezzo cucchiaino di sale
225 g di burro a pezzi molto freddo
fino a 10 cucchiai di acqua (io ne ho usati 7)

Per il ripieno:
340 g di frutti di bosco a scelta fra lamponi, more mirtilli ecc.( va bene anche surgelati)
125 g di zucchero semolato
1 kg di pere a cubetti sbucciate e senza torsolo
50 g di maizena
1 cucchiaino di cannella
1 cucchiaino di scorza di  limone grattugiata
1/4 di cucchiaino di sale
1 tuorlo grande
2 cucchiai di panna o latte
zucchero bianco o di canna qb




Procedimento:

  • Preparate la pasta: Mettete la farina e il sale nel bicchiere del frullatore e azionatelo brevemente per mescolarli. Aggiungete il burro e azionate di nuovo finché non avrete ottenuto delle briciole. Aggiungete 6 cucchiai di acqua, 2 alla volta, frullando tra un’aggiunta e l’altra. Se necessario, aggiungete qualche altra cucchiaiata di acqua finché l’impasto non resterà insieme, se premuto tra due dita. Trasferite il tutto sul piano di lavoro. Riunite insieme l’impasto fino a formare una palla. Dividetela quindi a metà, formate due dischi e appiattiteli leggermente. Avvolgete i due pezzi di impasto con la pellicola e metteteli a riposare in frigo per almeno 30 minuti e fino a un massimo di due giorni.
  • Preparate il ripieno: Mettete in una ciotola i frutti di bosco scelti con lo zucchero semolato e schiacciateli fino a formare una purea. Unite anche le pere, la maizena, la cannella, la scorza di limone, il sale e mescolate.
  • Preriscaldate il forno a 220 gradi. Riprendete la pasta e stendetela su un piano infarinato fino a ottenere un disco di 30 cm. Trasferite il disco di pasta in uno stampo da 23 cm. Eliminate la pasta in eccesso. Ripiegate la pasta sui bordi e pizzicatela. Con il panetto di pasta rimasto ricavate un altro disco di 30 cm di diametro. Utilizzando uno stampo a forma di foglia, ricavate tante foglioline. Io non lo avevo e ho usato dei cuoricini, romantica come sono…
  • Mettete il ripieno nel guscio di pasta e ricoprite il tutto con le  decorazioni ricavate in precedenza. In una ciotola mischiate il tuorlo con la panna (o il latte), quindi spennellate la superficie della pie e completate con una spolverata di zucchero. Infornate la pie e cuocete per 20 minuti a 220 gradi. Trascorso questo tempo abbassate la temperatura a 160 e proseguite la cottura per un’ora e 10 minuti o finché la superficie non sarà dorata. Fate raffreddare e servite a piacere con gelato alla vaniglia o crema inglese.










Commenti

Post popolari in questo blog

Chocolate crinkle cookies

Ci sono persone importanti nella nostra vita, persone che vengono prima di tutto, che non devi ragionare per amarle, ma le ami e basta, a prescindere. Una figlia la ami sempre e comunque. Ami di lei le cose che ti somigliano e anche quelle completamente diverse da te. Ami la sua voce, il suo odore, il rumore dei suoi passi. Ami i suoi sorrisi, le sue lacrime, la sua forza, le sue debolezze, la sua rabbia, la sua tenerezza. La ami e basta, più di te stessa. Lei si chiama Valentina, ha ventidue anni, studia medicina, è bellissima e ama il cioccolato.

Crostata al cioccolato e lamponi

La Re-cake 2.0 è sempre un appuntamento da non perdere, per come la penso io, anche se negli ultimi tempi arrivo sempre, quasi allo scadere del tempo. Stavolta la ricetta è di indiscutibile bontà visto che parliamo di Yotam Ottolenghi, e quindi non possiamo far altro che inchinarci al maestro. Certo, non si tratta assolutamente di una preparazione dietetica, ma rimane il fatto che questa crostata è un goduria e che mi ha permesso di smaltire la cioccolata delle uova di Pasqua. A questo punto non vi rimane che provare a farla...mi ringrazierete.




Torcetti zuccherati al cocco

Il Blog ha cambiato casa, e come in un trasloco che si rispetti, avrà bisogno del tempo necessario per sistemarsi, abbellirsi e riorganizzarsi.  Si, proprio così, io e il mio spazio web, torneremo pian piano rigenerati. Ma anche se non sono ancora proprio pronta, con il solito entusiasmo partecipo al giochino mensile dello  #scambioricette che vede le #bloggalline più unite che mai.  E' Chiara Lazzarin di "La pulce tra i Fornelli" la mia compagna, stavolta, e nel suo bellissimo e già da me più volte visitato Blog ho scelto questi biscotti. E ho fatto proprio bene: super buoni!