Passa ai contenuti principali

Tart con verdure primaverili e ricotta



Sono proprio un disastro.
Arrivo all'ultimo minuto anche a questo appuntamento con la Re-cake.
Però arrivo, anche perché bisognerebbe essere proprio stupidi per perdersi una bontà come questa crostata rustica, croccante croccante, e piena di verdurine primaverili buone e salutari.
Insomma se non l'avete ancora fatta, secondo me non c'è momento migliore dell'imminente lunedì di Pasqua, magari per gustarla al sole, in buona compagnia in occasione di un bel picnic all'aria aperta.







Ingredienti

  • 1 Kg di ricotta
  • 2 uova
  • 2 spicchi di aglio finemente tritati
  • Una manciata di basilico fresco
  • 40 g di pecorino grattugiato
  • 40 g di fontina grattugiata
  • 50 g di Asiago grattugiato
  • 8 fogli di pasta fillo
  • 1 mazzetto di asparagi
  • Un grosso porro
  • 60 g di fave (o piselli)
  • 4 carciofi (ho usato un peperone)
  • 150 g di pomodorini
  • Sale
  • Pepe
  • Olio extravergine di oliva
  • Per la pasta fillo:
  • 150 grammi di manitoba
  • 80 ml di acqua calda
  • 3 cucchiaini di olio evo
  • ½ cucchiaino di sale









Istruzioni

  1. Preparate la pasta fillo.
  2. Mettete nella planetaria tutti gli ingredienti e impastate finché non avrete ottenuto un bel panetto elastico (potete anche lavorare a mano).
  3. Formate una palla, coprite con pellicola e fate riposare almeno per un'ora.
  4. Riprendete la pasta e dividetela in 5 palline da 45 grammi.
  5. Stendete una pallina alla volta, molto sottilmente. Se usate l'Imperia passate la pasta una volta a 4, una a 2 e una volta a 1. Dovrete ottenere 5 strisce da 45x15 cm.
  6. Preparate la tart.
  7. Pulite i carciofi, tagliateli a spicchi e metteteli in acqua acidulata. Tagliate i pomodorini a metà e conditeli con un pizzico di sale.
  8. Lessate le fave per qualche minuto in acqua salata, scolatele ed eliminate la pellicina. Tagliate gli asparagi mettendo le punte da parte e tagliando a tocchetti il resto. Lessate anche questi per qualche minuto, scolateli e mettete le punte in acqua e ghiaccio (per mantenere il colore più brillante). Affettate il porro, quindi mettetelo in padella con un bel giro d’olio. Aggiungete i carciofi, le fave e gli asparagi a tocchetti. Regolate di sale e pepe.
  9. In una ciotola riunite la ricotta, il pecorino, l’Asiago, la fontina, il basilico, l’aglio e le uova. Regolate di sale e pepe. Mescolate finché non è tutto ben amalgamato. Unite anche metà delle verdure spadellate in precedenza.
  10. Ungete con l’olio un foglio di pasta fillo e mettetelo nella teglia rivestendo anche i bordi, quindi sovrapponete con il secondo, ungete e proseguite così fino all’ultimo foglio.
  11. A questo punto, versate la ricotta sulla pasta fillo e livellate bene.
  12. Disponete sopra la ricotta le verdure rimaste, le punte degli asparagi e i pomodorini.
  13. Completate con un giro d’olio e, se volete, una manciata di pecorino.
  14. Cuocete in forno caldo a 200 gradi e controllate dopo 15 minuti. Il guscio dovrà essere dorato e croccante. Qualora dovesse dorarsi troppo, coprite con un foglio di alluminio.
  15. Sfornate e servite tiepida o fredda.








Commenti

  1. Stupenda anche questa versione. Super colorata, poi!
    Grazie per aver giocato con noi ^^

    RispondiElimina

Posta un commento

https://policies.google.com/privacy/update?hl=it

Post popolari in questo blog

Chocolate crinkle cookies

Ci sono persone importanti nella nostra vita, persone che vengono prima di tutto, che non devi ragionare per amarle, ma le ami e basta, a prescindere. Una figlia la ami sempre e comunque. Ami di lei le cose che ti somigliano e anche quelle completamente diverse da te. Ami la sua voce, il suo odore, il rumore dei suoi passi. Ami i suoi sorrisi, le sue lacrime, la sua forza, le sue debolezze, la sua rabbia, la sua tenerezza. La ami e basta, più di te stessa. Lei si chiama Valentina, ha ventidue anni, studia medicina, è bellissima e ama il cioccolato.

Crostata al cioccolato e lamponi

La Re-cake 2.0 è sempre un appuntamento da non perdere, per come la penso io, anche se negli ultimi tempi arrivo sempre, quasi allo scadere del tempo. Stavolta la ricetta è di indiscutibile bontà visto che parliamo di Yotam Ottolenghi, e quindi non possiamo far altro che inchinarci al maestro. Certo, non si tratta assolutamente di una preparazione dietetica, ma rimane il fatto che questa crostata è un goduria e che mi ha permesso di smaltire la cioccolata delle uova di Pasqua. A questo punto non vi rimane che provare a farla...mi ringrazierete.




Torcetti zuccherati al cocco

Il Blog ha cambiato casa, e come in un trasloco che si rispetti, avrà bisogno del tempo necessario per sistemarsi, abbellirsi e riorganizzarsi.  Si, proprio così, io e il mio spazio web, torneremo pian piano rigenerati. Ma anche se non sono ancora proprio pronta, con il solito entusiasmo partecipo al giochino mensile dello  #scambioricette che vede le #bloggalline più unite che mai.  E' Chiara Lazzarin di "La pulce tra i Fornelli" la mia compagna, stavolta, e nel suo bellissimo e già da me più volte visitato Blog ho scelto questi biscotti. E ho fatto proprio bene: super buoni!