Passa ai contenuti principali

Hua juan o flower roll


Panini cinesi al vapore, ovvero pane senza accendere il forno.
Cosa desiderare di più?
Non li conoscevo, invece i mantou li avevo già mangiati, anche se non preparati da me.
Hanno lo stesso impasto, ma cambia la forma, e questi, come dice il nome, che in cinese significa panino a forma di fiore, "sbocciano" durante la cottura.
Senza che io mi dilunghi a spiegarvi come si fa per dargli la forma, potete vedere qua il video di Alessandra
Lei è fantastica, li fa sembrare facilissimi.
E così anche questa Re-cake l'ho sperimentata, e per essere la prima volta, non mi posso lamentare.
Qualche accorgimento in più nel rifarli e sicuramente verranno più belli.






Ingredienti

250 g di farina 00
150 ml di acqua tiepida
4 g di lievito di birra fresco
mezzo cucchiaino di sale
2/3 cucchiaini di pesto di basilico oppure del cipollotto saltato in padella
olio di semi di arachide per ungere


Procedimento


Mettete la farina in una ciotola (io ho usato la planetaria).
Sciogliete il lievito in una parte dell'acqua e aggiungetelo alla farina cominciando ad impastare, unite lentamente il resto dell'acqua e continuate ad impastare fino a quando otterrete un impasto morbido e liscio.
Fate riposare per un quarto d'ora coperto e poi impastate per altri 3 minuti.
Mettete il panetto ottenuto in una ciotola unta, e lasciate lievitare coprendo fino al raddoppio (circa un ora e mezza).
Riprendete l'impasto, sgonfiatelo e stendetelo su un piano infarinato, fino a formare un rettangolo (21x42).
Lasciatelo riposare altri 15 minuti e poi spennellatelo con il pesto di basilico su tutta la superficie.
Chiudetelo a libro e ricavatene delle strisce di circa 3 cm.
Sovrapponete 2 strisce e schiacciatele nel centro con una bacchetta, poi allungate l'impasto, piegatelo in due e utilizzate la bacchetta per attorcigliarlo.
(Guardate il video di cui vi ho messo il link).
Disponete ogni panino su quadrati di carta forno e adagiateli sul cestello per la cottura a vapore.
Fateli lievitare, non più di 40 minuti.
Ponete sul fuoco una pentola con dell'acqua e mettete il cestino al di sopra, accendete il fuoco e cuocete per 15 minuti da quando comincia a bollire.
Spegnete e lasciate riposare un paio di minuti prima di aprire il cestello.
Consumateli tiepidi o comunque lo stesso giorno della preparazione.













Commenti

Post popolari in questo blog

Gelato al mascarpone senza gelatiera con ribes rossi e noci

Se l'avessi immaginato buono così questo gelato, non avrei certo aspettato gli ultimi giorni utili della sfida Re-cake 2.0 di questa calda estate. Però meglio, perchè da quanto me sono mangiato da ieri, mi ha già regalato almeno 1kg...se basta. Va beh, non importa, provatelo che non solo è facile da fare ma è anche delizioso da mangiare.  La versione originale prevedeva lamponi e pistacchi, io ho usato ribes rossi e noci, visto che il regolamento prevedeva la sostituzione.







Ingredienti
Per il gelato al mascarpone senza gelatiera:
112 g di mascarpone 155 g di latte condensato 250 ml di panna fresca mezzo cucchiaino di estratto di vaniglia 1 pizzico di sale

Per la composta di ribes rossi:
125 g di ribes 50 g di zucchero 2 cucchiaini di succo di limone
Per completare:
125 g di ribes rossi 30 g di noci
Istruzioni:
Preparate la composta mettendo le bacche di ribes in un pentolino antiaderente, insieme allo zucchero e al succo di limone. Mettete sul fuoco e cuocete per 10 minuti, mescolando,…

Brioche sfogliata allo zucchero di Conticini

E' da tanto che non mi sento a casa.  Nel senso più vero del termine. Perché cambiare vita non è mai facile, anche quando è profondamente una scelta. Ma cambiare casa, dopo tanti anni, è terribilmente doloroso. Un strappo sul cuore. L' odore invitante di questa brioche, mi ha restituito un ricordo e per un attimo, come per magia mi sono sentita di nuovo fra le mie vecchie mura. E' così che vi presento la Re-Cake 2.0 di questo inizio autunno. Raccontandovi un'emozione. Un lievitato impegnativo, ma credetemi, di grande soddisfazione.







Ingredienti
Per la pasta brioche:
510 g di farina un cucchiaino di sale 40 g di zucchero 150 ml di latte  20 g di lievito di birra fresco 3 uova medie 50 g di burro più una noce per imburrare

Per le pieghe:
300 g di burro di ottima qualità
Per lo sciroppo:
30 g di zucchero 30 ml di acqua
Per la farcia:
30 g di granella di zucchero






Procedimento:
Preparate lo sciroppo facendo bollire l'acqua con lo zucchero fino al suo completo scioglimento. La…

Le macine

In questi giorni difficili, costretti all'isolamento (si spera per breve tempo), ora sancito dalle disposizioni governative, che sono dovute arrivare dove il nostro senso civico non ce la faceva da solo, ci ritroviamo tutti più tempo in casa. Dobbiamo combattere la paura di ammalarci, di essere fonte di contagio per i nostri cari e per tutti i più deboli, l'incertezza per il domani, lo smarrimento di doverci confrontare con un "nemico" invisibile. E non dobbiamo farci abbattere. Importante rimanere fiduciosi, mantenere il morale alto, e ognuno di noi potrà dedicarsi a un hobby, a una passione o solo ad un po' di sano ozio. Così oggi, nel mio primo giorno lontana dal lavoro, impasto biscotti. E lo faccio dopo aver preso una ricetta dal nuovo Blog di Simona Ielli con la quale gioco a  #scambiamociunaricetta. Grazie Simo, le tue macine sono buonissime.











Ingredienti
250 g di farina 0 50 g di fecola di patate 100 g di burro a pezzetti 8 g di lievito vanigliato 1 pizzic…